Museo Civico di Storia Naturale

La vasta offerta museale di Verona è completata dal Museo Civico di Storia Naturale che, in una sede di straordinario prestigio architettonico, ospita collezioni di grande interesse, organizzate nelle sezioni di Geologia e Paleontologia, Zoologia, Preistoria, Botanica. Le quattordici sale espositive permettono di approfondire la conoscenza del mondo naturale e dei principali ritrovamenti preistorici del territorio veronese. La prima sala propone infatti una selezione di numerosi reperti archeologici databili dal paleolitico all’età del Ferro, testimonianza del popolamento della zona fin dalle epoche più antiche.
Il Museo Civico di Storia Naturale può diventare una destinazione ideale per itinerari didattici guidati per scolaresche in gita scolastica a Verona o per tutta la famiglia grazie anche alle numerose attività laboratoriali e di animazione che vi vengono svolte.

La sede

Il palazzo, sede del Museo Civico di Storia Naturale di Verona, fu commissionato dalla prestigiosa famiglia Lavezzola all’architetto veronese Michele Sammicheli tra il 1530 e il 1550. In seguito la proprietà del palazzo passò alla famiglia Pompei che la tenne fino al 1833 quando il conte Alessandro Pompei lo lasciò al Comune di Verona per accogliere raccolte d’arte e collezioni scientifiche. L’impianto originario venne successivamente ampliato con aggiunte e annessioni di edifici adiacenti.

Il veronese Michele Sanmicheli (1484-1559) fu uno dei più importanti architetti veneti del Cinquecento. Formatosi nella splendida Roma dei Papi, tornò a Verona introducendo in terra veneta i modelli del classicismo romano. Si dedicò ad opere civili (Palazzo Canossa, Palazzo Bevilacqua) e militari (sue Porta Palio e Porta Nuova nella cinta muraria di Verona) al servizio della Serenissima.

La facciata è distinta in due parti: il piano terra con il classico bugnato rinascimentale in tufo di Avesa con portone d’ingresso sormontato da uno scudo dove probabilmente era presente lo stemma della famiglia e il piano superiore scandito da colonne di ordine dorico ed archi.

Il museo venne istituito nel 1854 ed era destinato a conservare la pinacoteca, le raccolte di archeologia, di arte moderna e le collezioni etnografiche, comprende anche il primo nucleo delle collezioni naturalistiche Successivamente nel 1926 si costituisce il Museo di Storia Naturale come organismo autonomo. Attualmente il palazzo ospita 14 sale espositive oltre ad uffici e alle sezioni di Zoologia, Geologia e Didattica.

I fossili di Bolca

Di particolare interesse la collezione dei fossili di Bolca, giacimento dei Lessini veronesi famoso in tutto il mondo per la bellezza dei rinvenimenti. Bolca è l’unico sito italiano riconosciuto dall’Unesco di interesse paleontologico da considerarsi patrimonio dell’Umanità. Da questa località provengono fossili di oltre 250 specie animali e 200 vegetali, affascinanti testimonianze di ambienti tropicali, mari caldi e scogliere coralline impresse nella pietra come sulle pagine di un libro.

Accesso

Da lunedì a giovedì dalle 9.00 alle 17.00 (chiusura biglietteria ore 16.30)

Sabato, domenica e festivi dalle 14.00 alle 18.00 (chiusura biglietteria ore 17.30)

Venerdì: giorno di chiusura

Museo di Storia Naturale come Centro Espositivo

Annualmente il Museo civico di Storia Naturale ospita mostre di carattere naturalistico o artistico all’interno dell’ampio vestibolo d’ingresso. Tra le varie esposizioni si possono ricordare “Dominatori a sei zampe” “Il fantastico mondo di Cecelia Webber”. Il Museo ospita tra l’altro conferenze, convegni internazionali ed eventi culturali tra cui Infinitamente.

Visite guidate

Il Museo di Storia Naturale di Verona in virtù dei suoi aspetti didattici è una destinazione ideale per scolaresche in gita scolastica, ma anche per ragazzi e famiglie.

Le guide turistiche di Verona offrono itinerari che permettono di conoscere le varie sezioni oppure visite di approfondimento all’interno di una visita città.

Non esitate a contattarci per maggiori informazioni, dettagli o per prenotare una visita guidata al Museo Civico di Storia Naturale.