Che stile è?

Piazza dei Signori. In un unico luogo a Verona oltre ad alcuni resti romanici, un edificio romanico, monumenti gotici, due palazzi rinascimentali e uno neoclassico

Piazza dei Signori. In un unico luogo a Verona oltre ad alcuni resti romani, un edificio romanico, monumenti gotici, due palazzi rinascimentali e uno neoclassico

Verona, soprattutto negli ultimi anni a seguito del grande sviluppo del turismo, viene spesso paragonata ad altre città d’arte italiane come Venezia, Firenze, Siena. L’aspetto di queste celebri e meravigliose città è per lo più il risultato di ciò che è stato realizzato in un arco limitato di tempo, nel corso di ciò che per ciascuna città è stato il suo periodo d’oro. Il medioevo a Siena, il Rinascimento a Firenze, il ‘500 e il ‘600 a Venezia. Tutti questi centri storici sono dunque caratterizzati da una certa uniformità degli stili che contraddistinguono palazzi, pubblici e privati, chiese e monumenti.

Verona invece è una città che, per una serie di fattori tra cui la sua posizione strategica, ha avuto un ruolo da protagonista o comunque di grande importanza nel corso di più di due millenni. La città si è rinnovata progressivamente più e più volte al variare degli stili architettonici e delle esigenze urbanistiche spesso senza che un elemento soppiantasse l’altro ma con una continua giustapposizione. Oggi tutto il centro storico di Verona e le zone immediatamente limitrofe sono caratterizzate da una grande eterogeneità di edifici e monumenti: romani, romanici, gotici, barocchi, neoclassici, per arrivare sino a importanti esempi di stile déco e architettura fascista. Ad esempio su di un’unica via come corso Cavour si passono trovare monumenti romani altamente rappresentativi come Porta Borsari e l’Arco dei Gavi, una chiesa paleocristiana come Santa Teuteria e Tosca, una romanica come San Lorenzo, un castello medioevale, Castelvecchio, uno tra i più bei palazzi rinascimentali del celebre architetto Michele Sanmicheli, un palazzo barocco quale Palazzo Carlotti e un edificio tipicamente fascista come il palazzo dell’INAIL. Piazza dei Signori è un vero e proprio museo dell’architettura a cielo aperto, con esempi altamente rappresentativi di stile romanico, gotico, rinascimentale e neoclassico.

Le guide turistiche di Verona propongono un itinerario guidato alla scoperta degli stili architettonici della città e che in realtà riflettono il mutamento artistico italiano dall’epoca romana fino alla contemporaneità. A seconda del livello di approfondimento e delle esigenze dei visitatori in gita a Verona esso può essere un appassionante percorso storico artistico per appassionati o un itinerario didattico adatto a una scuola in viaggio d’istruzione, gli studenti potranno apprezzare concretamente in un contesto specifico gli elementi che caratterizzano ciascuno stile architettonico così come l’hanno studiato sui libri di testo in classe.

Per maggiori informazione e dettagli o per prenotare un itienerario guidato alla scoperta degli stili architettonico a Verona non esitate a contattare le guide turistiche di Verona: info@veronamostre.com